Da quando in Italia sono in vigore le zone “a colori” é ancora più difficile lavorare ed acquisire nuovi clienti, in particolare per i professionisti.

Ma per evitare rischi diventa importante l’identificazione di nuovi clienti e dei loro rappresentanti, così come avere degli strumenti che permettano di svolgere questo compito.

È in queste situazioni che le organizzazioni criminali si insinuano nelle pieghe della legge e nelle difficoltà del mercato: cercano di coinvolgere professionisti inconsapevoli in attività criminose.

Questo vale sia per il singolo professionista che per gli studi professionali associati, che rischiano sanzioni o peggio ancora imputazioni per reati penali.

AML PRIME aiuta in tutto questo.

Studiato per studi professionali di avvocati, commercialisti e notai, e sviluppato in collaborazione con alcuni dei migliori esperti italiani di antiriciclaggio, AML PRIME è una soluzione in cloud che permette rapidamente di analizzare il profilo del cliente e dell’incarico e di valutarne il rischio, eliminando al contempo la necessità di un archivio cartaceo.

AML PRIME guida il professionista nella corretta interpretazione ed applicazione delle normative, in un ambiente sicuro e di facile interazione.

Be compliant, be PRIME!